top of page

Come caricare un forno per cottura ceramica?

Aggiornamento: 25 set 2023

Si possono trovare molti consigli su come caricare un forno per cuocere la ceramica, ma poiché esistono molti tipi e dimensioni di forni diversi, ho deciso di condividere alcuni consigli tratti dalla mia esperienza.


Di quale forno stiamo parlando?



Il mio forno è un Rohde Ecotop 60 S, quindi un forno da 60 l, che trovo sia la dimensione perfetta per chi vuole smaltare circa 20 pezzi medi a settimana. Non devo aspettare troppo tempo prima che sia pieno o accumulare pezzi non cotti tra una cottura e l'altra. Cosa intendo per aspettare troppo? È bene evitare di cuocere un forno non sufficientemente pieno per diversi motivi.

  1. Costo energetico e impatto ambientale: un forno vuoto significa più cotture per la stessa quantità di pezzi.

  2. Alcuni sostengono che un forno pieno aiuti a distribuire il calore in modo più uniforme. Non posso verificarlo, ma sembra avere senso.

  3. Tempo, tempo, tempo. Ricordate che per ogni cottura sono necessari circa due giorni dal carico allo scarico.

Poi, il mio forno è rotondo all'interno, può ospitare ripiani di 35 cm di diametro. È comodo per cuocere pezzi rotondi.


Ma che dici? Quanto dura la cottura di biscotto? Quanto dura la cottura di smalto?


Due giorni? Beh, sì. La cottura in sé dipende dalle dimensioni del forno, dal programma e dalla curva di cottura utilizzata. Per me può durare circa 9 ore per la cottura di biscotto e circa 12 ore per la cottura di smalto. E poi non si può aprire subito il forno. Bisogna aspettare che il forno si raffreddi a 40 C. E, nel caso di un forno nuovo e ben isolato, ci vogliono dalle 30 alle 40 ore.


Quanto stretto posso caricare il forno?


Il forno per la cottura biscotto può essere abbastanza stretto, i pezzi possono toccarsi o essere uno sopra l'altro. Ricordate però che i pezzi, pur restringendosi dopo la cottura, si espandono a metà del processo, quindi non esagerate ed evitate di mettere, ad esempio, ciotole di dimensioni simili una dentro l'altra, perché potrebbero incastrarsi.





Il forno di smaltatura è una storia diversa, poiché lo smalto ha bisogno di spazio per fare la sua magia. I pezzi non possono toccarsi tra loro o con gli elementi del forno. Dovrete lasciare circa 1 cm tra i pezzi. Se siete sicuri che lo smalto non colla, potete posizionare qualcosa di piccolo sotto la parte larga della ciotola.


In ogni caso, assicuratevi che ci sia almeno 1 cm di spazio tra la parte superiore del pezzo e il ripiano successivo!



Quanti pezzi entrano nel forno?


Dipende dalle dimensioni e dalla forma del vostro forno e dai pezzi che producete, naturalmente, ma questo lo avete capito da soli, credo :) Ma ancora una volta, in base alla mia esperienza e alle dimensioni del mio forno, questo è un esempio di ciò che potrei inserire in una volta per un fuoco di smalto:

  • 11 portasapone/porta incenso, 2 ciotole piccole, 4 ciotole medie, 5 tazze espresso, 3 tazze da tè

  • 2 portasapone, 1 ciotola, 8 tazze da tè, 16 tazze espresso

  • 15 portasapone/incenso, 2 ciotole medie, 11 tazze espresso, 2 tazze cappuccino

  • 12 portasapone, 1 ciotola piccola, 2 ciotole medie, 1 tazza da tè, 1 piatto, 8 tazze espresso, 4 tazze cappuccino

E tutti i ciondoli, i cucchiai e le piastrelle di prova che ho potuto inserire nel mezzo.





Cosa posso usare per proteggere i ripiani?


È necessario proteggere sempre i ripiani con il protettore liquido per lastre. Se non si è sicuri che lo smalto coli molto, si può usare un pezzo di biscotto, un pezzo di vecchio ripiano o i fogli speciali da mettere sotto gli oggetti per proteggere la piastra dalle gocce di smalto sotto il pezzo pericoloso.


Oppure... preparate la carta vetrata.


358 visualizzazioni0 commenti

Comentários


bottom of page